Assistenza agli studenti disabili: l’amministrazione rimedia al disinteresse dei commissari

Il Bando per l’affidamento del Servizio Assistenza bambini autistici Anni scolastici 2017-2018 2018-19 2019-20 ( L’importo è di complessivi 59.850.00 ) è purtroppo andato deserto il 18 agosto .
Prevedeva l’assistenza educativa scolastica a favore di alunni diversamente abili, con lo scopo principale di ottimizzare l’integrazione scolastica, attuando programmi assistenziali ed educativi individuali, come previsto dalla legge n.104/92.
In data 27-11 2015 l’Amministrazione Comunale di Tropea approvava uno schema di Convenzione per l’affidamento del servizio di Assistenza alla comunicazione ed all’autonomia in ambiente scolastico a favore degli alunni autistici frequentanti le Scuole dell’infanzia , primarie e secondarie , in possesso della prevista certificazione di handicap che necessitavano di assistenza specialistica. Il progetto definito dal PEI ( Piano Educativo Individuale ) è stato redatto sulla base dei bisogni dell’alunno, dalla Unità Multidisciplinare dell’ASP e dalle proposte avanzate dal Gruppo Lavoro presente in ogni singola Scuola. Il servizio già svolto egregiamente e con passione ha necessitato di figure quali l’assistente alla comunicazione e operatori specializzati che non hanno sostituito l’attività didattica dell’insegnante di sostegno, ma sono stati complementari e coadiuvanti .
Questo servizio non è proseguito nell’ Anno Scolastico 2016/2017, in quanto la Commissione reggente il Comune per circa 10 mesi non ha ritenuto di impegnare le somme occorrenti. All’epoca nessuna voce si è levata in favore dei bambini privati di un servizio essenziale, tranne quella dei genitori rimasta inascoltata.
Mi domando dove erano rivolte le attenzioni di chi oggi con molta sollecitudine si è affrettato a diffondere notizie prive delle opportune e deontologiche verifiche, utilizzando a scopi propagandistici un mondo di sofferenza che non ha bisogno di spettacolarizzazione. L’Amministrazione del Comune di Tropea, nel breve periodo del suo impegno, ha mostrato particolari attenzioni verso il sociale, diversamente da quanto accaduto nel passato, senza clamori e senza bisogno di pungoli o di riflettori.
Il bando sarà ripresentato a breve tenendo nella dovuta considerazione altre forme di affidamento consentite e suggerite da superiori autorità. Le spinte e le sollecitazioni della stampa sono sempre ben accette se non ubbidiscono solo all’esigenza dei rumors. Il silenzio di un bimbo, almeno in questo caso, è molto più eloquente.
Con l’autismo si nasce e si vive per tutta la vita . Solo rispettando la neurodiversità , la società può cogliere il lato positivo di cervelli che hanno potenzialità diverse come memoria e apprendimento e sfruttarla come primaria ricchezza . L’emozione non ha voce!

Autore dell'articolo: Rosalia Rotolo

Rosalia Rotolo
Medico condotto operante nel Distretto sanitario di Tropea, è attiva in politica e siede in Consiglio comunale tra le fila della maggioranza con la lista civica "Tropea Futura". Ricopre in Giunta l'incarico di assessore alle Politiche sociali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *