Il Campus dell’Istituto Superiore di Tropea

All’Istituto Superiore “P. Galluppi” di Tropea Parte il Prometeo Campus, decimo meeting della Legalità e della Cittadinanza.
“La sfida del fuoco della conoscenza”, è questo il sottotitolo del Prometeo Campus che coinvolgerà i quattro Indirizzi di Studio del Galluppi in una sei giorni densa di incontri e di attività. Più di sessanta gli eventi in cartellone che si svolgeranno in contemporanea nei due Licei e nei due Professionali dell’Istituto e, a volte, in parallelo, anche nell’ambito di uno stesso Indirizzo di Studio, tantissime infatti le personalità che si offriranno alla scuola tropeana e altrettanto numerose le performances organizzate direttamente dagli Allievi nei tredici laboratori di approfondimento. Ad arricchire le giornate anche la lettura degli elaborati degli studenti, ritenuti migliori dai docenti, ovviamente, sulla tematica che costituisce il centro di ricerca del meeting: la sfida declinata nelle sue variegate sfaccettature.
La Dirigente Beatrice Lento così descrive l’evento particolarmente caro a tutta la Scuola: “ I Campus sono l’esaltazione della partecipazione responsabile nel segno del protagonismo degli studenti che ne sono i registi, gli sceneggiatori e gli interpreti. E’ una sei giorni a ridosso della primavera che trasforma la scuola in un villaggio aperto al territorio. Nel Campus si riflette, si discute, si progetta, si lavora, si studia, si produce, a partire dalle provocazioni culturali di adulti autorevoli e attraverso numerosi linguaggi alternativi. Mi piace ricordare che l’evento è figlio di Albachiara, la mitica tre giorni autunnale di Montecatini, a cui abbiamo partecipato attivamente dal 2004, anno della sua nascita, al 2012 che ha segnato la sua fine in coincidenza con la crisi delle Provincie, a organizzare magistralmente il raduno di migliaia di persone era, infatti, la Provincia di Pistoia. Il Campus”prosegue la Lento” è una Scuola che piace, che diverte, che senti tua, è una Scuola in cui si studia e nel contempo si vive e si agisce”
Il progetto Campus, ideato dal Superiore di Tropea, e dallo stesso considerato una sua “Best Proctice”, si svolgerà nella settimana dal 20 al 25 febbraio su di un “palcoscenico” che, vista la tematica prescelta, avrà le forme di un incontro di pugilato scandito in tre round: “Prova ad osare!”, “Non buttarti via!” e “Occorre merito non furbizia!”.
Veramente tanti i contenuti sul quadrato e tanti gli ospiti interpreti di sfide importanti. “Impossibile riassumere in un solo comunicato tutti gli argomenti in discussione e tutti i nomi delle personalità, veramente notevoli, che si alterneranno sul ring. Li scandiremo nei giorni a venire, man mano che il Campus si svilupperà, mi preme sottolineare, però, alcune caratteristiche comuni a tutti i partecipanti. Si tratta di persone estremamente competenti, tutte dotate di grandissima passione, coraggio voglia di osare e di mettersi in discussione, tutti, infine, dotate di un enorme spirito di servizio.
I nostri ospiti vengono da tutta Italia senza ricevere compensi né risarcimenti di spese, si mettono a disposizione della Scuola per spirito di servizio perché credono nel valore dei processi educativi e sanno che per migliorare la società è questo l’investimento migliore. Quando penso alla complessità dell’organizzazione del Campus e all’enormità delle risorse necessarie a realizzarlo mi sembra un sogno o meglio ancora un miracolo riuscire a concretizzarlo. Ed è per questo che l’evento, che pure si attua e alla grande, ormai da un decennio, in un crescendo di enorme spessore culturale, è la dimostrazione di come ancora oggi, nonostante la complessità sembra travolgerci, sia possibile credere nell’uomo e nei suoi valori. E’ questo il messaggio più bello che il Campus lancia alla Comunità “ (dichiarazione della dirigente)

Autore dell'articolo: Beatrice Lento

Beatrice Lento
Dirigente scolastica dell'Istituto di Istruzione Superiore di Tropea, che attualmente conta cinque indirizzi di studio (Classico, Scientifico, Commerciale, Servizi della Ristorazione e Servizi Turistici).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *