Festival Leggere&Scrivere, prosegue la collaborazione tra SBV e IIS Tropea

Nella giornata di ieri si è svolto un incontro tra le due Istituzioni presso il Polo Culturale Santa Chiara che accoglie il Sistema Bibliotecario Vibonese. Il Direttore Gilberto Floriani ci ha fatto visitare la splendida struttura che accoglie, in una cornice raffinatissima, un patrimonio di libri e di documenti di notevole pregio e interessanti spazi attrezzati per varie tipologie di eventi culturali. Proseguendo un dialogo avviato a conclusione della passata edizione del Festival si sono poste le premesse a che, nella prossima, numerosi eventi si realizzino all’interno dei quattro Indirizzi di Studio dell’Istituto Superiore tropeano. La Lento, pur plaudendo al valore della scorsa realizzazione, aveva evidenziato il rammarico per lo scarso coinvolgimento degli studenti dell’Istituto tropeano ed aveva proposto per l’edizione 2016 di accogliere la kermesse nell’ambito dei vari edifici scolastici, richiesta immediatamente accolta dal Direttore Floriani.

BeatriceLentoNell’incontro di ieri si è confermato questo intendimento e si è incominciato ad entrare nel merito degli aspetti organizzativi. Dal dialogo è emersa l’opportunità di rafforzare la collaborazione anche oltre l’evento Festival ed in particolare modo in vista del nono Campus della Legalità e della Cittadinanza che si realizzerà, come da tradizione, in prossimità della primavera. All’incontro erano presenti anche la Direttrice Artistica del Tropea Festival Maria Teresa Marzano e la professoressa Maria Domenica Ruffa referente del progetto di educazione alla legalità L’Isola che non c’è.

In questo momento in cui a Tropea si discute vivacemente sul Festival mi sento di cogliere la positività del fenomeno che sicuramente esprime l’enorme interesse che i Tropeani hanno per la manifestazione e sono certa che, se questo fermento si concretizzerà in azioni costruttive, nel segno della collaborazione e della vicinanza, l’edizione 2016 si svolgerà in maniera ancora più luminosa e gratificante per tutti. Già la proposta del Consigliere Regionale Giuseppe Mangialavori va in questa direzione, disegnando una realizzazione corale che promuove tutta l’area del vibonese attraverso un festival della cultura che porta un nome  simbolo della bellezza della nostra provincia: Tropea.

 

Autore dell'articolo: Beatrice Lento

Beatrice Lento
Dirigente scolastica in quiescenza, dopo aver guidato per oltre un decennio l'Istituto di Istruzione Superiore di Tropea, è attualmente presidente dell'associazione di volontariato Korai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.