Il gruppo folk di Tropea a New York per il Columbus Day


Il Gruppo folklorico “Città di Tropea” partecipa quest’anno al Columbys Day di New York. La parata quest’anno registra l’assenza organizzata della comunità italiana. Ma questo aspetto non significa certo la disaffezione degli italiani d’oltreoceano per questa tradizionale festa, tutt’altro! La protesta è mirata a contestare il sindaco della città, Bill de Blasio, anch’egli di origine italiana, accusato di voler rimuovere le statue di Cristoforo Colombo da New York assieme a quelle di altri personaggi storici che il revisionismo ha trasformato da eroici fondatori in sanguinari fautori del genocidio degli amerindi.
Al di là di questo aspetto di attualità, l’associazione culturale tropeana presieduta dal vulcanico Andrea Addolorato è chiamata a rappresentare la cultura, la tradizione, le musiche e i canti del Sud Italia e lo sta facendo con professionalità e impegno, in linea alla filosofia portata avanti dalla Federazione Italiana Tradizioni Popolari, alla quale il gruppo tropeano è affiliato.
Ieri, i rappresentanti del gruppo sono stati protagonisti di una mattinata di rappresentanza, con premiazioni e scambio di doni con il comitato “Ocean country Columbus Day”.
Le attività del gruppo “Città di Tropea” proseguono durante questa settimana con spettacoli in cui saranno portate in scena le coreografiche danze al ritmo della tarantella calabrese e le canzoni popolari del proprio variegato repertorio.

Autore dell'articolo: Fabrizio Giuliano

Fabrizio Giuliano

Director of Marketing presso l’hotel La Bussola di Capo Vaticano, pubblicità e marketing presso Pubblicom S.a.s – Agenzia Comunicazione & Marketing. È tra gli ideatori del progetto Tropeainforma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *