ìLibertas costituirà laboratori culturali per promuovere nuove iniziative


Nella serata del 30 luglio alle ore 19:00, in una gremita sala conferenze dell’Antico Sedile di Tropea, ha avuto luogo l’esordio dell’associazione storico culturale “Libertas”, presieduta dallo storico e archeologo Dario Godano.
La conferenza stampa si è svolta alla presenza dei corrispondenti delle principali testate locali e dei rappresentanti di diverse associazioni operanti a Tropea.
Ad affiancare Godano al tavolo della conferenza sono stati il presidente della Consulta delle Associazioni di Tropea e del territorio, Avv. Ottavio Scrugli, l’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Tropea, Avv. Sandro D’Agostino e i componenti della neonata associazione. Presente anche la dott.ssa Rosalia Rotolo, vicesindaco e assessore alla Pubblica Istruzione e Politiche Sociali.
A fare gli onori di casa è stato il Presidente Dario Godano che ha ringraziato tutti i presenti, spiegando innanzitutto che la nuova realtà associativa si avvale dell’esperienza maturata nel biennio celebrativo del quarto centenario della Liberazione di Tropea (23 agosto 1615-23 agosto 2015) promosso dall’apposito Comitato che ha operato da subito in sinergia con diverse associazioni del territorio tra cui LaboArt, Il gruppo folk Le Chiazzarole di Tropea, il gruppo folk “Città di Tropea”, l’Associazione di promozione territoriale “Cosi Mali”, Musicalmente Tropea, l’Accademia degli Affaticati, l’associazione storico culturale “I Tri da Cruci”.
Godano ha quindi dichiarato «La squadra è cresciuta fino ad accogliere personalità competenti e determinate a costituire un laboratorio culturale che porti avanti diverse iniziative tra cui il Corteo storico del 23 agosto celebrante la Liberazione del 1615, ma anche seminari, tavole rotonde, presentazioni di libri, incontri con le scuole e altre attività di promozione culturale».
Il presidente ha poi presentato i soci: il vice-presidente e responsabile ufficio stampa Francesco Apriceno, il segretario: Giuseppe Surace, il tesoriere Pasquale Rizzo, il vice segretario e addetto stampa Antonio Il Grande, il Vice tesoriere e addetto ai rapporti con le associazioni, Eugenio Licandro, la responsabile Grafica&media Rosalba Piserà e la dottoressa in Storia dell’arte Annalisa Laganà.
L’associazione si pregia inoltre di soci onorari, professionisti di altissimo spessore culturale: l’antropologo Luigi Maria Lombardi Satriani di Porto Salvo, il professore ordinario di Storia Moderna presso l’Università di Messina, Saverio di Bella, il professore ordinario di Storia dell’arte presso la Libera Accademia di Belle Arti di Brescia, Franco Migliaccio, Maria Sabina Chiapparo, figlia dell’etnografo Giuseppe Chiapparo, l’esperto di storia locale Don Pasquale Russo. Rientrano tra i soci di diritto dell’associazione il dirigente dell’Istituto Superiore di Tropea pro tempore, Beatrice Lento, il presidente dell’Accademia degli Affaticati pro tempore, Michele Accorinti, il presidente della Consulta delle Associazioni di Tropea e del territorio pro tempore, Ottavio Scrugli.
Il presidente della Consulta delle associazioni ha poi preso la parola affermando: «La nascita di questa associazione è un fatto importante e positivo perché si tratta di tante giovani menti, stimate, che opereranno sicuramente bene, a vantaggio di Tropea. Approfitto della nascita di questa ennesima associazione per rispondere a chi dice che le associazioni a Tropea sono “troppe”, sono infatti circa 40. Non si tratta di un fatto negativo, ma soltanto positivo poiché ogni associazione ha la sua peculiarità; è importante però che ogni associazione “scenda dal suo piedistallo” e si metta a collaborare con le altre per il bene di Tropea e del territorio. La Consulta vuole essere il luogo privilegiato del confronto tra le diverse realtà presenti nel territorio. Auspico quindi l’iscrizione di “Libertas” alla Consulta e auguro a tutti buon lavoro!»
L’Assessore alla Cultura e al Turismo, Sandro d’Agostino ha fatto poi il suo intervento: «La mia presenza oggi testimonia la vicinanza personale e dell’amministrazione comunale nei confronti dell’associazione perché condivido pienamente le finalità. Quando siamo tornati all’amministrazione del paese ho invitato Dario in una delle mie riunioni serali del dopo cena e abbiamo concepito la prima iniziativa in collaborazione con l’associazione, un ciclo di passeggiate culturali alla scoperta della storia di Tropea che, a mio avviso, era un servizio che il Comune doveva offrire. Ringrazio l’associazione Libertas per aver offerto gratuitamente la sua collaborazione in tal senso. Da parte mia e dell’amministrazione non mancherà il sostegno per la realizzazione delle vostre finalità. »
Nicola Cricelli, presidente dell’associazione “I Tri da Cruci” ha dichiarato: «Esprimo il mio apprezzamento per questa nuova attività culturale portata avanti da giovani di Tropea. Ricordate sempre che in questo ambito è sempre importante avere spirito di sacrificio a vantaggio della collettività e bisogna aprirsi alla collaborazione con le altre realtà presenti sul territorio, così come avete già fatto. Voi giovani nel futuro dovrete prendere le redini della città e farla prosperare. Da parte mia avrete il massimo supporto»
Il presidente dell’Accademia degli Affaticati, Michele Accorinti ha portato il suo saluto: Volevo esprimere anche io il plauso nei vostri confronti. Vedo qui presenti giovani che conosco a ammiro perché vi considero tutti una risorsa per questa città. Come ha detto il presidente della Consulta ogni nuova associazione si unisce al novero delle realtà che contribuiscono a un progresso culturale e a un miglioramento della nostra comunità».
L’Assessore alla Pubblica Istruzione, Rosalia Rotolo, ha chiuso il ciclo di interventi affermando: «Mi sento parte integrante di questa nuova realtà associativa perché ho seguito fin dall’inizio le iniziative del Comitato dal cui nucleo è sorta. Abbiamo lavorato insieme proficuamente e mi sento di aver contribuito all’elaborazione delle idee, come in una sorta di “maieutica socratica”. Penso che questa associazione avrà un futuro molto positivo perché ognuno di voi sosterrà il presidente e arricchirà di stimoli la vita associativa. Infine penso che l’impegno per la Liberazione di Tropea debba compiersi ancora oggi, oggi come ieri questo territorio ha bisogno di essere liberato, lottando contro la mafia, le discriminazioni e ogni altro fenomeno negativo. Una delle armi più importanti è quella della cultura. Vedo nella vostra associazione una guida, un indirizzo di pensiero che riesce a perpetuare gli aspetti positivi del passato, i valori fondamentali, nel presente e nel futuro. »
Al termine della conferenza stampa, dopo un rinfresco augurale offerto ai presenti dai componenti dell’associazione “Libertas”, ha avuto luogo la prima iniziativa in collaborazione con il Comune di Tropea, la passeggiata culturale storico-filosofica dedicata ai numerosi cittadini e turisti convenuti per scoprire la storia della cittadina con l’accompagnamento dello storico e archeologo Dario Godano e del professore di Storia e Filosofia Francesco Apriceno. Seguiranno nel mese di agosto altre passeggiate culturali di cui verrà data comunicazione dall’assessorato al Turismo e dall’associazione “Libertas”.

Autore dell'articolo: Francesco Apriceno

Francesco Apriceno
Dottore in Filosofia, giornalista pubblicista iscritto nell'elenco dei pubblicisti all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, dopo aver collaborato con il Quotidiano della Calabria, è stato addetto stampa per vari eventi ed è direttore responsabile di RicadInforma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *