Presentato il programma degli eventi tropeani del Tropea Festival Leggere & Scrivere

WP_20151005_12_39_06_ProSvelato il programma degli eventi previsti nella cittadina tirrenica in occasione della quarta edizione del Tropea Festival Leggere & Scrivere, organizzato dal Sistema Bibliotecario Vibonese (Sbv) diretto da Gilberto Floriani. La kermesse si svolgerà dal 12 al 17 ottobre a Vibo Valentia e in altre località tra cui ovviamente Tropea dove si svolgeranno alcuni eventi, dal 14 al 17. Per l’occasione l’amministrazione comunale ha convocato una conferenza stampa, alla presenza del sindaco Giuseppe Rodolico, dell’Assessore alla Cultura, Maria Stella Vinci, del direttore del Sbv, Gilberto Floriani, del dirigente scolastico dell’Istituto Istruzione Superiore di Tropea, Beatrice Lento, della dirigente dell’Istituto Comprensivo di Tropea, Tiziana Furlano, il consigliere Caterina Strano.

Il sindaco Giuseppe Rodolico ha espresso la sua fiducia riguardo alla buona riuscita dell’evento, dichiarando: «I 70 eventi distribuiti sul territorio permettono di mettere in rete un’esperienza di successo che tende ad ampliare la platea di lettori. Il Festival è un evento completo». Il sindaco ha concluso il suo intervento con un appello: «L’auspicio è che la Regione Calabria incrementi in futuro le risorse destinate a località importanti come Tropea affinché possiamo lavorare maggiormente sulla promozione del territorio nel campo degli eventi culturali. Una realtà capofila nel comparto turistico come la nostra merita un’attenzione particolare».

Il direttore del Sistema Bibliotecario Vibonese, Gilberto Floriani, per rispondere ad alcune polemiche createsi intorno all’evento, ha voluto spiegare le motivazioni della scelta di mantenere il nome “Tropea Festival” all’evento che si svolge in prevalenza a Vibo Valentia: «Abbiamo partecipato al bando della Regione Calabria che era destinato agli eventi storicizzati quindi ci siamo trovati nelle condizioni di dover mantenere questa denominazione originaria. Secondo me il festival può essere un importante valore aggiunto per questa cittadina. Basti pensare che nell’edizione dell’anno scorso si è parlato di questo evento sui più importanti giornali italiani, quindi penso che ci sia stato un importante ritorno d’immagine per la località. Quest’anno ho anche deciso di investire una parte del finanziamento ottenuto per il nostro festival nel Premio Tropea». Inoltre, ha aggiunto Floriani: «Il Tropea Festival nelle nostre intenzioni non deve rimanere un semplice momento dedicato alla cultura, ma deve essere un evento che contribuisca con il suo prestigio a far crescere l’attrattiva di luoghi come Tropea. L’unica pecca è costituita dalla carenza nella cittadina di strutture idonee allo svolgimento di attività culturali di un certo rilievo. Inoltre, nella prima edizione del Festival, svoltasi presso un hotel di Tropea nel mese di dicembre, ho notato che in questi periodi è molto difficile trovare un ristorante aperto».


Floriani ha poi ricordato la costituzione dell’Associazione temporanea di scopo tra Sbv, i comuni di Vibo Valentia, Pizzo, Serra San Bruno, Soriano Calabro, la Provincia di Vibo Valentia, l’Associazione provinciale industriali di Vibo Valentia e la società Pubbliemme s.r.l. Infine il direttore del Sbv ha detto: «Abbiamo concordato con l’amministrazione comunale una serie di eventi che si svolgeranno nella cittadina e vedranno protagonisti i ragazzi delle scuole di Tropea».

Gli eventi tropeani del “Tropea Festival” saranno i seguenti:

14 ottobre – Ore 18.30 – Tropea Biblioteca Comunale 

Carlo Scalfaro presenta “Una sera di luglio. Memorie di un comunista calabrese (Città del sole, 2015)

15 ottobre – ore 18.30 – Tropea -Biblioteca Comunale

Marco Ciconte presenta “Romanzo nascosto” (Watson edizioni, 2015)

16 ottobre – ore 11.30 – Tropea – Biblioteca Comunale

Assunta Morrone e Jole Savino presentano “Io e Velazquez ovvero il giallo dell’sinsolito quadro” (Artebambini)

17 ottobre Elena Costa – ore 11.30 – Tropea – Biblioteca Comunale

Elena Costa presenta “Le più piccole del ’68” (IoScrittore). Conversa con l’autrice Maria Stella Vinci. Reading a cura di Laboart.

L’assessore alla cultura, Maria Stella Vinci nel suo intervento ha ringraziato Gilberto Floriani: «Siamo soddisfatti della prosecuzione della collaborazione con il Sistema Bibliotecario Vibonese. L’anno scorso, insieme a Sbv abbiamo organizzato pochi eventi, ma con grande successo. Quest’anno saranno con noi personalità molto interessanti come Carlo Scalfaro, Elena Costa e anche l’ex ministro della Cultura, Massimo Bray che verrà per una visita istituzionale alla città»

La dirigente dell’IIS Tropea, Beatrice Lento ha invece detto: «Ringrazio Gilberto Floriani per aver deciso di coinvolgere l’Istituto da me diretto nell’evento che organizza ogni anno con grande maestria. Mi auguro che in futuro possano essere realizzati altri luoghi idonei allo svolgimento di eventi importanti come questo e che possa verificarsi nella cittadina una maggiore crescita culturale».

La dirigente dell’Istituto Comprensivo di Tropea, Tiziana Furlano, ha dichiarato: «E’ veramente un grandissimo piacere collaborare con il festival e far diventare protagonisti i bambini perché devono acquisire la consapevolezza che la lettura è non solo punto di partenza per lo sviluppo di facoltà cognitive, ma anche per una crescita completa, umana e relazionale».

La dirigente ha poi auspicato il miglioramento della situazione relativa all’edilizia scolastica e che gli alunni possano avere a disposizione ambienti idonei alla messa in atto di una didattica innovativa.

Il sindaco ha assicurato che tra qualche mese dovrebbero essere consegnati i locali della scuola media in Viale Coniugi Crigna.

Il primo cittadino ha inoltre annunciato l’avvio di un protocollo d’intesa con l’Amministrazione Provinciale di Vibo Valentia per trasferire la Biblioteca Provinciale nei locali dell’ex sezione staccata del Tribunale di Vibo Valentia, in Via Francesco Barone.

Autore dell'articolo: Francesco Apriceno

Francesco Apriceno
Dottore in Filosofia, giornalista pubblicista iscritto nell'elenco dei pubblicisti all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, dopo aver collaborato con il Quotidiano della Calabria, è stato addetto stampa per vari eventi ed è direttore responsabile di RicadInforma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.